EDIFICATIONE


Ecclesiaste 11:1

11 Getta il tuo pane sulle acque, perchè dopo molto tempo lo ritroverai

Ecclesiaste 7:23

23 Io ho esaminato tutto questo con sapienza. Ho detto: «Diventerò saggio»; ma la sapienza è ben lontana da me.

Ecclesiaste 7:8-9-10

Meglio la fine di una cosa che il suo inizio, e meglio il paziente di spirito che il superbo di spirito.

Non affrettarti nel tuo spirito ad adirarti, perché l’ira alberga nel seno degli stolti.

10 Non domandare: «Come mai i tempi antichi erano migliori del presente?», poiché una tale domanda non è ispirata da saggezza.

Ecclesiaste 7:2-3-4

E’ meglio andare in una casa dove c’è lutto, che andare in una casa dove si fa festa, perché quella è la fine di ogni uomo, e chi vive vi porrà mente.

La tristezza è preferibile al riso, perché davanti a un volto triste, il cuore diventa migliore.

Il cuore del saggio è in una casa di lutto, ma il cuore degli stolti è in una casa di allegria.

Ecclesiaste 5:3

 Poiché con le molte occupazioni vengono i sogni, e con le molte parole la voce dello stolto.

Ecclesiaste 4:9-10

Due valgon meglio di uno solo, perché hanno una buona ricompensa per la loro fatica.

10 Se infatti cadono, l’uno rialza l’altro; ma guai a chi è solo e cade, perché non ha nessun altro che lo rialzi!

Ecclesiaste 1:17-18

17 E ho applicato il mio cuore a conoscere la sapienza, come pure a conoscere la follia e la stoltezza; e ho compreso che anche questo è un cercare di afferrare il vento.

18 Poiché dove C’è molta sapienza c’è molto affanno e chi aumenta la conoscenza, aumenta il dolore.


Proverbi 31:10

10 Chi troverà una donna forte e virtuosa? Il suo valore è di gran lunga superiore alle perle.

Proverbi 29:23

23 L’orgoglio dell’uomo lo porta in basso, ma chi è umile di spirito otterrà gloria.

Proverbi 29:20

20 Hai visto un uomo precipitoso nel suo parlare? C’è piú speranza per uno stolto che per lui,

Proverbi 29:11

11 Lo stolto dà sfogo a tutta la sua ira ma il saggio la trattiene e la calma.

Proverbi 28:6

E’ meglio il povero che cammina nella sua integrità, dell’uomo instabile che segue vie tortuose, anche se ricco.

Proverbi 27:4

L’ira è crudele e la collera impetuosa, ma chi può resistere alla gelosia?

Proverbi 27:1-2

27 Non vantarti del domani, perché non sai che cosa può produrre un giorno.

Ti lodi un altro e non la tua bocca, un estraneo e non le tue labbra.

Proverbi 26:12

12 Hai visto un uomo che si crede saggio? C’è maggiore speranza per uno stolto che per lui,

Proverbi 26:4-5

Rispondi allo stolto secondo la sua stoltezza, perché non creda di essere saggio.

Non rispondere allo stolto secondo la sua stoltezza, per non diventare anche tu come lui.

Proverbi 25:24

24 E’ meglio abitare sull’angolo di un tetto che in una casa condivisa con una moglie litigiosa.

Proverbi 24:33-34

33 dormire un po’ sonnecchiare un po’ incrociare un po’ le braccia per riposare;

34 cosí la tua povertà verrà come un ladro e la tua indigenza come un uomo armato.

Proverbi 24:29

29 Non dire: «Come ha fatto a me, cosí farò a lui; gli renderò secondo l’opera sua».

Proverbi 24:23

23 Anche queste cose sono per i saggi. Non è bene usare preferenze personali in giudizio.

Proverbi 24:17

17 Quando il tuo nemico cade, non rallegrarti; quando è atterrato, il tuo cuore non gioisca,

Proverbi 24:10

10 Se ti avvilisci nel giorno della sventura, ben poca è la tua forza.

Proverbi 23:22

22 Ascolta tuo padre che ti ha generato e non disprezzare tua madre quando sarà vecchia.

Proverbi 22:29

29 Hai visto un uomo sollecito nel suo lavoro? Egli comparirà alla presenza dei re e non resterà davanti a gente oscura.

Proverbi 21:19

19 E’ meglio abitare in un deserto, che con una donna litigiosa e irritante.

Proverbi 21:9

E’ meglio abitare sull’angolo di un tetto, che in una casa condivisa con una donna litigiosa.

Proverbi 20:6

Molti uomini proclamano la propria bontà; ma chi può trovare un uomo fedele?

Proverbi 19:22

22 Ciò che si desidera nell’uomo è la bontà, e un povero vale piú di un bugiardo.

Proverbi 19:15

15 La pigrizia fa cadere in un profondo sonno e la persona indolente patirà la fame.

Proverbi 18:24

24 L’uomo che ha molti amici deve pure mostrarsi amico, ma c’è un amico che sta piú attaccato di un fratello.

Proverbi 18:12

12 Prima della rovina il cuore dell’uomo si innalza, ma prima della gloria viene l’umiltà.

Proverbi 17:28

28 Anche lo stolto quando tace, è ritenuto saggio e, quando tiene chiuse le labbra, è considerato intelligente.

Proverbi 17:17

17 L’amico ama in ogni tempo, ma un fratello è nato per l’avversità.

Proverbi 17:16

16 A che serve il denaro in mano allo stolto? Forse a comprare sapienza, quando egli non ha alcun senno?

Proverbi 17:9

Chi copre una colpa si procura amore, ma chi vi ritorna sopra divide gli amici migliori.

Proverbi 16:32

32 Chi è lento all’ira val piú di un forte guerriero, e chi domina il suo spirito val piú di chi espugna una città.

Proverbi 16:18

18 Prima della rovina viene l’orgoglio, e prima della caduta lo spirito altero.

Proverbi 15:1

15 La risposta dolce calma la collera, ma la parola pungente eccita l’ira.

Proverbi 14:29

29 Chi è lento all’ira ha molta prudenza, ma chi è facile all’ira mette in mostra la sua follia.

Proverbi 14:7

Allontanati dall’uomo stolto perché non troverai conoscenza sulle sue labbra.

Proverbi 14:3

Nella bocca dello stolto c’è il germoglio della superbia, ma le labbra dei saggi li custodiscono.

Proverbi 13:10

10 Dall’orgoglio viene solamente contesa, ma la sapienza è con quelli che danno ascolto ai consigli.

Proverbi 12:24

24 La mano degli uomini solerti dominerà, ma quella dei pigri cadrà sotto lavoro forzato.

Proverbi 12:23

23 L’uomo prudente nasconde la sua conoscenza, ma il cuore degli stolti proclama stoltezza.

Proverbi 11:22

22 Come un anello d’oro nel grugno di un porco, cosí è una bella donna senza senno.

Proverbi 11:12

12 Chi disprezza il suo prossimo è privo di senno, ma l’uomo prudente tace.

Proverbi 11:2

Quando viene la superbia, viene anche il disonore; ma la sapienza è con gli umili.

Proverbi 10:19

19 Nelle molte parole non manca la colpa, ma chi frena le sue labbra è saggio.

Proverbi 10:4-5

Chi lavora con mano pigra impoverisce, ma la mano degli uomini solerti fa arricchire

chi raccoglie nell’estate è un figlio prudente, ma chi dorme al tempo della mietitura è un figlio che fa vergogna.

Proverbi 9:13

13 Donna irrequieta è follia, una sciocca che non sa nulla.

Proverbi 9:8

Non riprendere lo schernitore, perché ti odierà; riprendi il saggio, ed egli ti amerà.

Proverbi 6:20-22

20 Figlio mio, custodisci il comandamento di tuo padre e non dimenticare l’insegnamento di tua madre.

21 Tienili del continuo legati sul tuo cuore e fissali intorno al tuo collo.

22 Quando camminerai, ti guideranno; quando riposerai, veglieranno su di te; quando ti risveglierai, parleranno con te.

Proverbi 6:6-11

Va’ dalla formica, o pigro, considera le sue abitudini e diventa saggio.

Essa non ha né capo né sorvegliante né padrone;

si procura il cibo nell’estate e raduna le sue provviste durante la mietitura.

Fino a quando, o pigro, rimarrai a dormire? Quando ti scuoterai dal tuo sonno?

10 Dormire un po’ sonnecchiare un po’ incrociare un po’ le braccia per riposare,

11 cosí la tua povertà verrà come un ladro, e la tua indigenza come un uomo armato.

Proverbi 4:23-24

23 Custodisci il tuo cuore con ogni cura, perché da esso sgorgano le sorgenti della vita.

24 Tieni lungi da te la bocca perversa e allontana da te le labbra fallaci.


 

Giovanni 8:32

32 conoscerete la verità e la verità vi farà liberi.


Luca 16:10

10 Chi è fedele nel poco, è fedele anche nel molto; e chi è disonesto nel poco, è disonesto anche nel molto.

Luca 14:11

11 Perché chiunque si esalta sarà umiliato, e chi si umilia sarà esaltato.


Marco 8

36 Che gioverà infatti all’uomo guadagnare il mondo intero, se poi perde l’anima sua?

Marco 7

21 Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, procedono pensieri malvagi, adultéri, fornicazioni, omicidi,

22 furti, cupidigie, malizie, frodi, insolenza, invidia, bestemmia, orgoglio, stoltezza.

Matteo 12

33 Se prendete un albero buono, anche il suo frutto sarà buono; se prendete un albero cattivo, anche il suo frutto sarà cattivo: dal frutto infatti si conosce l’albero.

Matteo 12

35 L’uomo buono dal buon tesoro del cuore trae cose buone; ma l’uomo malvagio dal suo malvagio tesoro trae cose malvagie.

Matteo 6

21 Perché là dov’è il tuo tesoro, sarà anche il tuo cuore.

Matteo 7

7 Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto;
8 perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto.
12 Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge ed i Profeti.
16 Dai loro frutti li riconoscerete. Si raccoglie forse uva dalle spine, o fichi dai rovi?
17 Così ogni albero buono produce frutti buoni e ogni albero cattivo produce frutti cattivi; 18 un albero buono non può produrre frutti cattivi, né un albero cattivo produrre frutti buoni.
19 Ogni albero che non produce frutti buoni viene tagliato e gettato nel fuoco.
20 Dai loro frutti dunque li potrete riconoscere.
24 Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, è simile a un uomo saggio che ha costruito la sua casa sulla roccia.
25 Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa non cadde, perché era fondata sopra la roccia.
26 Chiunque ascolta queste mie parole e non le mette in pratica, è simile a un uomo stolto che ha costruito la sua casa sulla sabbia.
27 Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa cadde, e la sua rovina fu grande».


Romani 12

17 Non rendete a nessuno male per male. Cercate di compiere il bene davanti a tutti gli uomini.

18 Se possibile, per quanto questo dipende da voi, vivete in pace con tutti.

20 Al contrario, se il tuo nemico ha fame, dagli da mangiare; se ha sete, dagli da bere: facendo questo, infatti, ammasserai carboni ardenti sopra il suo capo.

21 Non lasciarti vincere dal male, ma vinci con il bene il male.

Romani 13

8 Non abbiate alcun debito con nessuno, se non quello di un amore vicendevole; perché chi ama il suo simile ha adempiuto la legge.

9 Infatti il precetto: Non commettere adulterio, non uccidere, non rubare, non desiderare e qualsiasi altro comandamento, si riassume in queste parole: Amerai il prossimo tuo come te stesso.

10 L’amore non fa nessun male al prossimo: pieno compimento della legge è l’amore.

13 Comportiamoci onestamente, come in pieno giorno: non in mezzo a gozzoviglie e ubriachezze, non fra impurità e licenze, non in contese e gelosie.

Romani 14

19 Diamoci dunque alle opere della pace e alla edificazione vicendevole.


1Corinzi 13

2 E se avessi il dono della profezia e conoscessi tutti i misteri e tutta la scienza, e possedessi la pienezza della fede così da trasportare le montagne, ma non avessi la carità, non sono nulla.
3 E se anche distribuissi tutte le mie sostanze e dessi il mio corpo per esser bruciato, ma non avessi la carità, niente mi giova.
4 La carità è paziente, è benigna la carità; non è invidiosa la carità, non si vanta, non si gonfia,

5 non manca di rispetto, non cerca il suo interesse, non si adira, non tiene conto del male ricevuto,

6 non gode dell’ingiustizia, ma si compiace della verità.

7 Tutto copre, tutto crede, tutto spera, tutto sopporta.

8 La carità non avrà mai fine. Le profezie scompariranno; il dono delle lingue cesserà e la scienza svanirà.

13 Queste dunque le tre cose che rimangono: la fede, la speranza e la carità; ma di tutte più grande è la carità!

1Corinzi 14

20 Fratelli, non comportatevi da bambini nei giudizi; siate come bambini quanto a malizia, ma uomini maturi quanto ai giudizi.

40 Ma tutto avvenga decorosamente e con ordine.


Efesini 4

25 Perciò, bando alla menzogna: dite ciascuno la verità al proprio prossimo; perché siamo membra gli uni degli altri.

28 Chi è avvezzo a rubare non rubi più, anzi si dia da fare lavorando onestamente con le proprie mani, per farne parte a chi si trova in necessità.

29 Nessuna parola cattiva esca più dalla vostra bocca; ma piuttosto, parole buone che possano servire per la necessaria edificazione, giovando a quelli che ascoltano.

31 Scompaia da voi ogni asprezza, sdegno, ira, clamore e maldicenza con ogni sorta di malignità.


1Tessalonicesi 5

15 Guardatevi dal rendere male per male ad alcuno; ma cercate sempre il bene tra voi e con tutti.

21 esaminate ogni cosa, tenete ciò che è buono. 22 Astenetevi da ogni specie di male.


2Tessalonicesi 3

7 Sapete infatti come dovete imitarci: poiché noi non abbiamo vissuto oziosamente fra voi, 8 né abbiamo mangiato gratuitamente il pane di alcuno, ma abbiamo lavorato con fatica e sforzo notte e giorno per non essere di peso ad alcuno di voi. 9 Non che non ne avessimo diritto, ma per darvi noi stessi come esempio da imitare. 10 E infatti quando eravamo presso di voi, vi demmo questa regola: chi non vuol lavorare neppure mangi. 11 Sentiamo infatti che alcuni fra di voi vivono disordinatamente, senza far nulla e in continua agitazione.


1Timoteo 5

1 Non essere aspro nel riprendere un anziano, ma esortalo come fosse tuo padre; i più giovani come fratelli; 2 le donne anziane come madri e le più giovani come sorelle, in tutta purezza.
3 Onora le vedove, quelle che sono veramente vedove; 4 ma se una vedova ha figli o nipoti, questi imparino prima a praticare la pietà verso quelli della propria famiglia e a rendere il contraccambio ai loro genitori, poiché è gradito a Dio.


2Timoteo 2

16 Evita le chiacchiere profane, perché esse tendono a far crescere sempre più nell’empietà;

2Timoteo 3

1 Devi anche sapere che negli ultimi tempi verranno momenti difficili.

2 Gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanitosi, orgogliosi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, senza religione, 3 senza amore, sleali, maldicenti, intemperanti, intrattabili, nemici del bene, 4 traditori, sfrontati, accecati dall’orgoglio, attaccati ai piaceri più che a Dio,


Tito 2

6 Esorta ancora i più giovani a essere assennati, 7 offrendo te stesso come esempio in tutto di buona condotta, con purezza di dottrina, dignità, 8 linguaggio sano e irreprensibile,


Giacomo 1

2 Considerate perfetta letizia, miei fratelli, quando subite ogni sorta di prove, 3 sapendo che la prova della vostra fede produce la pazienza.

8 un uomo che ha l’animo oscillante e instabile in tutte le sue azioni.

19 Lo sapete, fratelli miei carissimi: sia ognuno pronto ad ascoltare, lento a parlare, lento all’ira.

26 Se qualcuno pensa di essere religioso, ma non frena la lingua e inganna così il suo cuore, la sua religione è vana.

Giacomo 3

16 poiché dove c’è gelosia e spirito di contesa, c’è disordine e ogni sorta di cattive azioni.


1Pietro 3

10 Infatti: Chi vuole amare la vita e vedere giorni felici, trattenga la sua lingua dal male
e le sue labbra da parole d’inganno;
11 eviti il male e faccia il bene, cerchi la pace e la segua,

Advertisements